Io e la mia storia

Il talento dei pazienti raccontato da giovani autori

Share:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

un progetto per AIL

in collaborazione con Tita Srl

 

Questo non è un concorso, un premio letterario, una mostra di artisti affermati.
Io e la mia storia è un progetto pensato per raccontare la creatività e la personalità di chi, in un momento difficile della propria vita, aveva voglia di trovare un modo diverso per esprimere se stesso, non importa come.
Chiunque ha partecipato, l’ha fatto come più gli andava a genio: attraverso un quadro, una fotografia, un ricamo, un timballo di pasta di cui possedeva una ricetta segreta, un cespuglio di rose che avrebbe fatto invidia a Giuseppina di Beauharnais: valeva tutto.
Le opere dei pazienti sono state tutte esposte sul sito di AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie) e poi raccolte in un e-book.

 

Fra queste creazioni artistiche, trenta sono state raccontate a parole da diplomati al Biennio in Storytelling & Performing Arts della Scuola Holden.
I trenta racconti che ne sono venuti fuori sono stati pubblicati da Mondadori. È stato bello vedere come una scultura, un acquerello o un vecchio mobile restaurato sono andati a braccetto con la letteratura, e si sono trasfomati in una storia nuova.

 

Perché chi è malato non ha solo un tumore. Ha molto di più da raccontare al mondo, ed è giusto che tutti lo possano sapere.