Mantra

mantra
Share:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

All’inizio del Biennio, allo studente viene affidata una piccola porzione di mondo. Potrà essere una fiaba, un sonetto, il fotogramma di un film, uno spartito di musica da camera. Un quadro. Quello che lo studente dovrà fare è, prima di tutto, impararlo a memoria e scoprire quante più cose possibili su quel tassello di mondo. Il secondo passo sarà dimenticarsene. Il terzo passo sarà cominciare a muoversi e partire per un viaggio di approfondimento che lo porterà sempre più lontano. Fino a diventare il maggiore esperto mondiale su quel particolare frammento di mondo.

 

Alcuni Mantra che abbiamo assegnato di recente, ad esempio, sono cose come queste:

La bandiera Jolly Roger, l’ultima lettera incompiuta di Van Gogh al fratello Theo, Snoopy, il funzionamento di un orologio meccanico, Oxford Town di Bob Dylan, il momento in cui Keith Richards ascoltò per la prima volta Heartbreak Hotel di Elvis, il Capitano Nemo, Il bacio di Klimt, il rumore di un temporale, Halloween, l’orazione funebre per David Foster Wallace fatta da Jonathan Franzen, l’incipit di Via col vento, il Titanic, Harold Lloyd appeso alla lancetta dell’orologio in Preferisco l’ascensore, il Dottor House, il ghigno folle di Jack Nicholson in Shining.

 

VacchettiMaestro

Marco Vacchetti

Chi è?

Marco Vacchetti è un pittore e insegna italiano e latino al liceo classico D’Azeglio di Torino.

 

Come ha cominciato?

Dipingendo. Faceva quadri piccolissimi, grandi quanto una cartolina, che perlopiù ritraevano delle mucche al pascolo.

 

Tre cose che ha fatto

Ha lavorato in pubblicità: chi si ricorda l’immenso ippopotamo blu della Pampers dovrebbe chiedergli qualche aneddoto del set di quella vecchia réclame. Dal 2000 al 2006 ha diretto il Master in tecniche della narrazione della Scuola Holden (quando ancora si chiamava “Master”, appunto). Ha scritto il saggio Storie dell’arte (BUR, 2000).

 

Una cosa da sapere sul suo conto

Gli studenti della Holden, in passato, l’avevano soprannominato Il Dottor Divago. Indovinate perché.

Holden\
Scouting 2016 – I personaggi: College Brand New
02-09-2016

scouting-college

 

Quando Andrea Bozzo ci ha mostrato l’illustrazione dello Scouting 2016, la prima cosa che abbiamo detto è stata “wow!”; poi ci siamo fatti una domanda: chi sono questi personaggi? Perciò ci siamo messi a indagare insieme a un gruppo di nostri allievi.
Ecco Linda del College Brand New!

 

Continua a leggere

Scouting 2016 – I personaggi: College Serialità
02-08-2016

scouting-college

 

Quando Andrea Bozzo ci ha mostrato l’illustrazione dello Scouting 2016, la prima cosa che abbiamo detto è stata “wow!”; poi ci siamo fatti una domanda: chi sono questi personaggi? Perciò ci siamo messi a indagare insieme a un gruppo di nostri allievi.
Ecco Sebastiano del College Serialità!

 

Continua a leggere

Scouting 2016 – I personaggi: College Reporting
20-06-2016

scouting-college

 

Quando Andrea Bozzo ci ha mostrato l’illustrazione dello Scouting 2016, la prima cosa che abbiamo detto è stata “wow!”; poi ci siamo fatti una domanda: chi sono questi personaggi? Perciò ci siamo messi a indagare insieme a un gruppo di nostri allievi.
Ecco Paolo del College Reporting!

 

Continua a leggere