La riscrittura: alimentare le storie