Feltrinelli Pescara – Secondo me è andata così

Corso di scrittura (e riscrittura) sul reportage narrativo

Pescara
Share:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Quanto più spazio si accaparrano i fatti di una storia, tanto meno ne resta ai loro protagonisti.

Ecco perché oggi il reportage narrativo è un genere che sta avendo sempre più successo. Non ha solo a che fare con una serie di eventi, ma con il modo in cui chi racconta la storia ha vissuto i fatti di cui parla. Questo è quello che cattura il pubblico.
Non si tratta di saggistica né di giornalismo vero e proprio. Somiglia più al tentativo di interpretare ciò che è accaduto, di tracciare paralleli geografico-culturali e, a volte, di azzardare previsioni.
L’obiettivo, ovviamente, è quello di ogni racconto: far volare l’immaginazione di chi guarda o legge la vostra storia. Una cosa che solo l’arte è in grado di fare, e che si impara con fatica.

Durante il corso dedicheremo molto tempo a fare editing sui testi che scriverete: a volte, più che una discussione, potrà sembrare di trovarsi nel bel mezzo di un corpo a corpo tra voi e i vostri compagni di corso, o con il docente. Soprattutto, però, preparatevi a una lotta tra voi e il vostro modo di scrivere.

 

Premessa. Quanto più spazio si accaparra la storia, tanto meno ne resta all’individuo.

Il narratore. Omero, Erodoto, Leskov e gli altri.

Il reportage narrativo. Splendori e miserie di un genere. Letture a confronto.

Il patto autobiografico tra verità e menzogne. Imparare a costruire un libro che sia reportage, diario, cronaca di costume, racconto d’avventura e molto altro ancora.

Alla ricerca del polso segreto dei luoghi. Ogni posto, proprio come le persone, ha un suo stile, un suo clima, una sua individualità che attirano, incatenano e affascinano.

A lezione di umiltà. Accettare il fatto di essere incompetenti e di non aver letto abbastanza. Le culture non si svelano a comando: per capirle occorre una lunga e solida preparazione.

Imparare a lavorare in profondità e non in estensione. Per raccontare non basta carattere, mestiere o un po’ di fortuna; ci vuole tempo. Perché, se compresso, il tempo esplode e ci colpisce con tutta la sua densità.

Scrivere con la luce. La fotografia come strumento integrativo al reportage scritto.

 

Docente

Carlo Spera, dopo essersi diplomato alla Scuola Holden, ha provato a darsi un’inquadrata, con pessimi risultati. L’amore per il reportage continua a spingerlo a partire, soprattutto nei paesi dell’ex Unione Sovietica, mentre l’amore per i libri (ma anche per sua moglie e i suoi due figli) lo costringe sempre a tornare. Finché reggerà, continuerà a fare l’autore, l’editore, il fotoreporter, l’editor, il ghost writer, il grafico editoriale e l’insegnante, per chiunque gli chiederà di farlo. Be’, forse non proprio per chiunque.

 

Quando

Lunedì sera, dalle 17.45 alle 19.45.

13-20-27 aprile; 11-18-25 maggio e 8-15 giugno 2015.

 

Dove

La Feltrinelli Librerie, Via Milano, angolo via Trento – 65100 Pescara

 

Quanto costa

220 € iva inclusa (198€ per chi ha la Carta Più Feltrinelli)

 

Per iscriversi

Compila la scheda anagrafica. Per il pagamento puoi fare un bonifico bancario, oppure usare Paypal.
ATTENZIONE: il pagamento ti verrà richiesto dalla segreteria, una volta raggiunto il numero minimo di iscritti. Non prima.

 

Termine iscrizioni 13 aprile 2015

 

Numero massimo di iscritti 18

 

Per info e contatti, scrivici a corsi@scuolaholden.it,

oppure chiama lo 011 66 32 812.

Holden\
Da Holden Over 30 a DieciCento
18-11-2016

hemingway-holden-over-30

 

Capita che tra i banchi di Holden Over 30 nascano romanzi, film, racconti. E anche riviste. Abbiamo intervistato Nicola Feo, uno dei due fondatori di DieciCento.

Continua a leggere

The Newsroom, dal vero: Gianluigi Nuzzi in streaming
25-10-2016

 

Ogni tanto trasmettiamo in streaming lezioni di grandi Maestri della narrazione e altri incontri speciali con professionisti internazionali e italiani, che arrivano dai mondi e dalle esperienze più diverse. Martedì 25 ottobre, dalle 12, trasmetteremo in streaming, in collaborazione con il nostro partner tecnologico TIM, la lezione di Gianluigi Nuzzi.

Continua a leggere

Il futuro è adesso: il mondo nell’era della Virtual Reality – Michel Reilhac in streaming
17-10-2016

 

Ogni tanto trasmettiamo in streaming lezioni di grandi Maestri della narrazione e altri incontri speciali con professionisti internazionali e italiani, che arrivano dai mondi e dalle esperienze più diverse. Martedì 18 ottobre, giornata inaugurale di Holden Start, trasmetteremo in streaming, in collaborazione con il nostro partner tecnologico TIM, la lezione di Michel Reilhac, Maestro del College Digital.

Continua a leggere