iscriviti

Animazione stop-motion

con Stefano Bessoni

DA GENNAIO A GIUGNO 2020  A TORINO CINEMA

Immagina di poter realizzare un film d’animazione, di inventare un mondo e poi costruirlo davvero. Prima esisteva solo nella tua mente, o dentro il tuo computer, mentre ora è lì, intorno a te. Con case, personaggi, oggetti, vestiti. È la magia della stop-motion: poter creare una nuova realtà, renderla viva e infondervi emozioni e poesia attraverso la cura dei dettagli. E se in questo momento stai pensando ad attrezzature costose, tempi biblici e mille difficoltà nell’organizzazione dei materiali, dovrai ricrederti. Adesso, grazie al digitale, per ottenere buoni risultati ti basterà una fotocamera, un computer e una storia.

Per realizzare il tuo primo video in stop-motion avrai bisogno, innanzitutto, di allenare l’occhio. Studierai come fanno i più grandi, da Tim Burton a Wes Anderson. E non solo. Perché questa tecnica è usata anche nei programmi televisivi, nei videoclip musicali e negli spot pubblicitari. Guardare per credere. Studierai cosa serve durante le varie fasi fino a comporre un modellino: ne progetterai uno, costruirai lo scheletro, sceglierai le resine modellabili e così via. Stiamo proprio parlando di personaggi tridimensionali snodabili, inseriti in un vero e proprio set in miniatura, illuminato e gestito come nelle riprese dal vero.

Ma non ti limiterai a questo. Imparerai come si scrive un cortometraggio e realizzerai un primo progetto animato insieme al tuo modellino. Potrai così definire un tuo stile personale che rispecchi la tua sensibilità artistica e le tue sensazioni. Non importa se l’ultima volta che hai usato la colla o il DAS eri alle elementari, non ci sono prerequisiti per partecipare al corso. Basta che tu abbia voglia di sporcarti le mani. Chi lo sa, magari un domani potresti fare della stop-motion la tua nuova professione.

Alla fine del corso:

  • Se già avevi provato la stop-motion e avevi delle lacune, le avrai colmate.
  • Se per te era un mondo alieno, ora sarai in grado di muoverti con sicurezza.
  • Se stai pensando di intraprendere la stop-motion come percorso professionale, se sei uno studente di Belle Arti, di una scuola di illustrazione e fumetto o un film-maker, avrai un nuovo mezzo espressivo a tua disposizione.
  • Se hai intenzione di iscriverti a una scuola di animazione di alta specializzazione all’estero, avrai qualche asso in più nella manica.

PROGRAMMA

SABATO E DOMENICA

Introduzione:

  • Le varie tecniche dell’animazione stop-motion
  • Introduzione storica e analisi degli autori più importanti
  • Le dodici regole dell’animazione
  • La gestione dell’animazione. Applicazioni per smartphone e tablet. Macchina fotografica e software di montaggio. Software dedicati
  • Dragonframe
  • Muovere i primi passi: qualche esercizio per iniziare
  • Iniziare a fare stop-motion
  • La cut-out animation e la claymation
  • Esercizi e prove con sagome bidimensionali ritagliate e plastilina
VENERDÌ, SABATO E DOMENICA

Progettazione e realizzazione del burattino:

  • Le parti anatomiche di un burattino: la testa, la bocca, gli occhi, i capelli, le mani, i piedi
  • Sistemi di fabbricazione di un burattino: artigianale in esemplare unico o replicabile con stampi
  • Lo scheletro e il rig
  • Snodi professionali e filo di alluminio
  • I materiali: la pasta modellabile, le resine modellabili, gommapiuma e lattice, ovatta e panno e altri materiali
  • La rifinitura e la patinatura

Ogni studente realizzerà un burattino.

VENERDÌ, SABATO E DOMENICA

Il burattino replicabile con stampi (1^ parte):

  • Modellazione in plastilina
  • Divisione in parti del modellato per la preparazione allo stampo

Ogni studente realizzerà il modellato del proprio burattino da stampare.

VENERDÌ, SABATO E DOMENICA

Il burattino replicabile con stampi (2^ parte):

  • Gli stampi
  • Nozioni di formatura
  • Lo stampo rigido in gesso dentale
  • Il positivo in gomma
  • Le gomme: lattice di gomma e silicone al platino
  • Materiali di riempimento e inserimento dell’armatura: la schiuma poliuretanica bi-componente soffice e il lattice schiumato
  • Assemblaggio delle varie parti, rifinitura e patinatura

Ogni studente realizzerà varie repliche del proprio burattino.

SABATO E DOMENICA

La progettazione di un cortometraggio in stop-motion:

  • Elementi di regia
  • Elementi di scrittura cinematografica per l’animazione
  • Storyboard
DA MERCOLEDÌ A DOMENICA

Progetto finale:

  • Realizzazione e finalizzazione dei burattini e degli elementi necessari alle animazioni dei singoli progetti individuali o di gruppo
  • Analisi di tutti i progetti e discussione su punti di forza e problematiche

TRAINER

STEFANO BESSONI

È regista, illustratore e animatore. Ha realizzato film sperimentali, installazioni video, performance e documentari, ricevendo premi in festival nazionali e internazionali. Ha lavorato per società di produzione cinematografica e televisiva e ha collaborato con Pupi Avati come assistente, storyboard artist e digital effect artist. Ha insegnato regia cinematografica alla Nuova Università del Cinema e della Televisione di Roma e all’Accademia Griffith. Oggi insegna animazione stop-motion alla scuola di illustrazione Ars in Fabula, nell’ambito del Master di illustrazione editoriale, e allo IED Roma, dove è anche coordinatore del corso di illustrazione. È redattore per la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e per la Festa del Cinema di Roma; inoltre, dirige la collana Wunderkammer della casa editrice Bakemono Lab. Tiene workshop in Italia e in Brasile.

CALENDARIO

Segnalo in agenda

Il venerdì dalle 13.30 alle 19.30; il sabato dalle 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 18; la domenica dalle 9.30 alle 14.

A giugno ci sarà una settimana intensiva (da mercoledì a domenica) con questi orari: tutti i giorni dalle 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 18; la domenica dalle 9.30 alle 14.

COME ISCRIVERSI

Tutto quello che devi fare

COSTO

2.500 | euro

QUANTE PERSONE

15 | al massimo

SCADENZA

16 dicembre

Clicca su “Iscriviti” e compila la scheda anagrafica: hai tempo fino al 16 dicembre!

Manda anche via mail a trainingcamp@scuolaholden.it il tuo CV, oppure, in alternativa, una lettera di motivazione. Ah, niente poemi epici: la lettera non deve superare le 2.000 battute.

Poi ti contatteremo per farti sapere come completare l’iscrizione.

iscriviti

Non avrai mica dei dubbi?

contattaci