Atlante Holden Istruzioni per l’uso: come orientarsi nel nostro strano mondo
Atlante Holden2021-03-26T17:38:59+01:00

La Holden è un posto nato ventisei anni fa da un’idea che, anche allora, appariva stramba e azzardata: creare una scuola dove nemmeno un asino come Holden Caulfield (emblema di tutti gli studenti lavativi e irrequieti del mondo) si sarebbe annoiato o sarebbe stato espulso.

Volevamo insegnare qualcosa capace di avvincere anche l’animo più rude: le storie. Come funzionano, da dove vengono, dove trovarle e come se ne possono raccontare di nuove. Di nostre, magari.

Anche il modo di insegnare doveva essere speciale. Doveva rispettare gli stessi principi che ci tengono viva l’anima mentre ascoltiamo una storia, qualcosa capace di farci ridere, piangere, e volendo anche buttarci giù dalla sedia.

Ogni giorno alla Holden incontriamo persone diverse, e insegniamo in molti modi differenti. Qui sotto ci sono un po’ di domande per capire quali percorsi e insegnamenti abbiamo immaginato per loro.

Ho finito il liceo, ho iniziato l’università, ho provato tante strade, ma sento di non aver ancora trovato quella giusta. Esiste, poi, una strada giusta?2021-03-26T18:30:19+01:00

Di strade ce ne sono tante, e non è detto che siano “giuste” o “sbagliate”.

Chi cerca un’alternativa ai classici studi universitari potrebbe iscriversi a Original. Dura due anni, è a tempo pieno, per ragazzi e ragazze dai 18 ai 30 anni che vogliono fare della narrazione il loro mestiere. Le strade diverse in questo caso si chiamano College e sono percorsi focalizzati su un settore particolare dello storytelling. Non si tratta di strade a senso unico. In due anni si incrocia tantissime volte il proprio cammino con quello degli altri College, sperimentando tutte le tecniche della narrazione, dal cinema ai fumetti, dai podcast radiofonici alla scrittura narrativa.

Voglio fare un percorso universitario: esiste qualcosa di simile alla Holden?2021-03-26T18:31:06+01:00

Sì. Nel 2019 abbiamo inaugurato Academy: dura tre anni, e chi si diploma avrà un titolo che vale come la laurea triennale al Dams.

Academy, di fatto, è l’unico posto in Italia in cui è possibile laurearsi scrivendo: qui si studiano le tecniche di un mestiere millenario, la scrittura, mettendole in relazione con sette Discipline – sette abilità fondamentali e necessarie, secondo noi, a vivere bene nel mondo di oggi.

E se ho più di 30 anni, se non posso trasferirmi a Torino ma voglio comunque seguire un percorso lungo?2021-03-26T18:33:04+01:00

Chi non ha mai dimenticato la passione per le storie o vuole imparare a usare le tecniche della narrazione per migliorare il suo lavoro, può seguire Over 30.

È un percorso che dura 8 weekend nell’arco di una stagione (da ottobre a maggio o da maggio a dicembre, più o meno). Anche qui si tratta di scegliere un College, ossia una classe principale in cui trascorrere la maggior parte del tempo e approfondire una tecnica narrativa particolare, per poi focalizzarsi su alcuni insegnamenti particolari con dei percorsi più brevi, i Tracks. Per saperne di più, si va qui.

Non ho molto tempo, ma vorrei coltivare la mia passione per le storie.2021-03-26T18:34:19+01:00

Quel che può andar bene, allora, sono i WonderLabs: corsi brevi da seguire durante il fine settimana o la sera, scegliendo una tecnica particolare: la sceneggiatura, la poesia, le short story, la scrittura di canzoni, la pubblicità, le inchieste giornalistiche.

Questi percorsi si possono seguire a Torino, in streaming, oppure online. Facciamo anche corsi in giro per l’Italia: bisogna solo scegliere l’argomento che interessa, quando e come studiare.

Okay, e se avessi già un progetto su cui lavorare?2021-03-26T18:37:49+01:00

A volte capita di avere un romanzo o una sceneggiatura nel cassetto, inchiodati a un punto morto. Serve qualcuno che gli dia un’occhiata per rimettere le cose a posto. Noi lo chiamiamo Writing Coach: una serie di appuntamenti a tu per tu con un professionista che dia un parere e indichi la strada giusta per continuare.

Altre volte capita di avere un’idea, ma di non sapere da dove cominciare. In questo caso serve un Training Camp: un laboratorio intensivo su una tecnica narrativa particolare (sceneggiatura per il cinema, serie TV, letteratura per ragazzi, e via dicendo). Lavorando in una classe molto piccola, a stretto contatto con un trainer, si poterà l’idea iniziale a diventare un progetto strutturato. Non solo: alla fine del percorso tutti presenteranno il loro progetto a un panel di esperti del settore, per convincerli a scommetterci sopra.

Fate anche attività per scuole e insegnanti?2021-03-26T18:40:24+01:00

Certo. Ci sono i laboratori gratuiti di Fronte del Borgo, l’area della Holden che ha una missione ben precisa: far capire al maggior numero di bambini e ragazzi che leggere, scrivere e raccontare storie è strepitoso. Inoltre, condividiamo i nostri metodi didattici con insegnanti, educatori e genitori durante corsi da seguire a Torino, in streaming, o in altre città. E alcuni si possono pagare anche con la Carta del Docente.

Molti progetti di Holden per le scuole sono sia per allievi che per insegnanti, e ne inventiamo sempre di nuovi: il nostro sogno è che, un giorno, ci sia un po’ dello spirito Holden in tutte le scuole del mondo.

Sto cercando nuovi strumenti, ispirazioni, idee per il mio lavoro. Ci sono percorsi di formazione per aziende e professionisti?2021-03-26T18:56:00+01:00

Sì: oggi, alcune delle storie più avvincenti sono raccontate da brand e imprese e che, in piccolo o in grande, cambiano le azioni di milioni di persone. Corporate Storytelling si occupa di aiutare le aziende a catturare il segreto di quella potenza e trasferirla nelle loro storie, nella comunicazione, nel lavoro di tutti i giorni.

Holden Pro si rivolge a professionisti in cerca di strumenti e guide per cambiare prospettiva, divertendosi e uscendo dai soliti schemi. Nei percorsi di Holden Pro le regole della narrazione diventano il trampolino per fare un salto in avanti. In cattedra ci sono narratori e imprenditori, autori con cui confrontarsi, giocare e imparare cose che possano essere utili da subito, dalla prossima volta che si accenderà il computer per iniziare una nuova giornata.

Voglio avviare un progetto in collaborazione con voi. Ho in mente una cosa un po’ pazza, e non so nemmeno se sia possibile realizzarla.2021-03-26T18:42:14+01:00

Perfetto: Holden Studios è il posto giusto per imprese come questa. Una sorta di fornace in cui creiamo nuovi strumenti per modificare la visione del mondo delle persone che si troveranno a usarli, e dunque, il mondo stesso. Non bisogna far altro che raccontarci l’idea e noi troveremo il modo di realizzarla.

Ma siete sempre così seri o vi rilassate anche, ogni tanto?2021-03-26T18:42:47+01:00

Ci rilassiamo, ovvio! Intanto a Scuola abbiamo un bar: si chiama Bartleby. È aperto a tutti quelli che sono alla Holden per fare una pausa, pranzare, e farsi venire delle buone idee: si sa, infatti, che quelle migliori vengono chiacchierando del più e del meno. Al bar facciamo anche degli eventi speciali: si chiamano Morsel, bocconcini di storie. E per chi vuole portarsi a casa un pezzetto di Scuola, c’è il nostro merchandising: si trova, per ora, sugli scaffali del bar.

Ho sentito dire che ogni tanto si gioca a calcio: verità o menzogna?2021-03-26T18:43:53+01:00

Mezza verità! A parte le pallonate che tirano gli studenti in cortile, abbiamo una Polisportiva che non solo ha una squadra di calcio a 11, ma anche una squadra di volley. Chi vuole saperne di più può leggere qui.

Non fa per me l’attività fisica. Qualcosa di più tranquillo?2021-03-26T18:46:09+01:00

Okay, chi proprio non se la sente può rifugiarsi in Biblioteca. Ci sono libri, riviste, giochi da tavolo. Però occhio: c’è il rischio di trovarsi nel bel mezzo di una delle mille attività di Fronte del Borgo, quindi meglio informarsi sugli orari.

Nel menù del sito mettiamo gli eventi che organizziamo per occasioni speciali: non si prevedono pallonate, ma ci si diverte un sacco… presto ne annunceremo di nuovi!

Per ogni dubbio

rispondiamo qui

Altri modi di incontrarci

venire a torino
GLASS, LA NEWSLETTER
Go to Top