Qui le iscrizioni sono chiuse. Ci sono tantissimi altri percorsi che iniziano, però, e si trovano in quest’altro luogo. Per rimanere al passo con tutto quel che succede a Scuola, invece, il modo più veloce è Glass, la nostra newsletter.

Colore
Teoria e pratica

con Riccardo Falcinelli

19 e 20 FEBBRAIO 2022  A TORINO  ARTE, DESIGN E PERCEZIONE VISIVA

Cos’è oggi il colore? Come funziona e come lo vediamo? Esistono colori o accordi di colore più efficaci di altri? E soprattutto: che significa efficace?

Attraverso esercizi e piccoli esperimenti, la classe rifletterà su arte, design e percezione visiva. Si proporrà un modo di guardare con maggiore consapevolezza all’uso delle forme estetiche, per imparare a vedere e per imparare a fare, mettendo in relazione i saperi della tradizione con le nuove tecnologie.

La finalità di questo percorso è duplice: imparare a guardare e imparare a inventare. La prima parte delle lezioni sarà teorica e poi si passerà alla pratica, per capire come applicare quel che si è visto e spiegato in precedenza usando carta e pennello.
Sarà un weekend intensivo, utile a chi si occupa di colore e immagini, grafica e fotografia, illustrazione e disegno. Ma servirà anche a chi insegna materie visive e storico-artistiche, per riuscire a costruire una didattica visuale mettendola in relazione ai problemi contemporanei della progettazione.

FOCUS

  • Vedere e Guardare. Vedere non è guardare.
  • Principi di percezione visiva.
  • Le illusione ottiche / Il contrasto simultaneo.
  • Il colore dei materiali: lucido opaco / carta pittura / disegno monitor.
  • Tecnologie e riproduzione del colore: stampa, video, web.
  • Profili colore e immagini digitali.

Per partecipare alle lezioni è necessario procurarsi alcuni materiali e venire adeguatamente equipaggiati.

  • È importante venire con vestiti comodi che si possano anche sporcare. Una tuta è l’ideale, l’importante è sentirsi rilassati: si disegnerà, si dipingerà e si faranno esercizi sul movimento del corpo.
  • Carte e cartoncini di diversi colori e finiture, ritagliati in quadrati di 10 cm di lato (bisognerebbe portarne il più possibile, si consiglia di cominciare a metterli da parte fin d’ora). Il 90% dovrà essere a tinta unita.
  • Una benda per coprire gli occhi o una mascherina di quelle per dormire (si disegnerà senza guardare, in fondo questo è un corso su cosa vediamo davvero).
  • Uno smartphone per fare fotografie.
  • Fogli di carta bianca leggera, grandi: 35 x 50 cm.
  • Cartoncini bianchi spessi per pittura a tempera (almeno 300 grammi).
  • Matite e pennarelli dalla punta grossa: immaginate di disegnare in piedi usando il movimento del braccio e non del polso.
  • Colla per carta, forbici.
  • 5 tubetti di tempera non acrilica nei colori primari della stampa: bianco, nero, ciano, magenta, giallo (i principali produttori hanno il set già pronto, come Maimeri, Talents, ecc). È importante che siano queste e non altre tinte, il giallo da stampa è limone e non cadmio.
  • Pennelli per tempera in almeno due formati (ad esempio, formato n.5 per dipingere e n.10 per miscelare).

È importante leggere questi testi, su cui si rifletterà in classe e che si metteranno in discussione:

  • Interazione del colore, di Josef Albers (il Saggiatore)
  • Arte del colore – edizione ridotta, di Johannes Itten (il Saggiatore)

IN CATTEDRA

RICCARDO FALCINELLI

Grafico e teorico del design, ha studiato al Central Saint Martins School of Art and Design di Londra e Letteratura italiana a La Sapienza di Roma. Il suo studio, Falcinelli &Co., è specializzato in design editoriale e cura la grafica di alcune tra le maggiori case editrici italiane, tra cui Einaudi, Disney, Harper Collins, Laterza, Zanichelli, minimum fax. Ha insegnato Basic e visual design alla Facoltà di disegno industriale de La Sapienza e dal 2012 insegna Psicologia della percezione all’Isia Roma Design. Ha pubblicato diversi saggi sul rapporto tra design e percezione, tra cui Guardare. Pensare. Progettare. Neuroscienze per il design (Stampa alternativa & Graffiti 2011), Fare libri (minimum fax 2011), Critica portatile al visual design (Einaudi 2014), Cromorama (Einaudi 2017) e Figure (Einaudi 2020).

CALENDARIO

Da segnare in agenda

(In caso di restrizioni,  il corso verrà riprogrammato in altra data, ma si terrà sempre in presenza.)
Le lezioni saranno a Torino, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17:

Per ogni dubbio

rispondiamo qui