Fiction
Costruire storie

con Davide Longo, Elena Varvello e Lorenza Ghinelli

DAL 26 OTTOBRE 2021 ALL’8 MARZO 2022 IN STREAMING  SCRITTURA

PROGRAMMA

TRAMA

con Davide Longo

Quando entriamo in un palazzo, il nostro occhio è attratto dal colore delle pareti, dagli arredi, dalle finestre e dalla ceramica finissima dietro le teche di vetro. Raramente ci chiediamo cosa fa sì che l’edificio non ci crolli in testa. Lo diamo talmente per scontato, che possiamo non interessarcene.

Le storie funzionano alla stessa maniera. Sono pensate, studiate e migliorate a lungo perché stiano in piedi, ma poi quel che ci colpisce davvero sono i dettagli, le sfumature, le sottili finezze dello stile.

La trama fa stare in piedi una storia. Noi studieremo saperi, regole, consuetudini e insegnamenti proprio per capire perché una storia regge e un’altra no. Esamineremo esempi di trame lineari e di intrecci complessi, creeremo modellini di romanzi e scalette di film e faremo esercizi. Lo scopo è che tutti, alla fine, sappiano costruire case solide. Non importa se barocche, primitive, futuristiche o Jugendstil. Prima di tutto, devono essere solide.

PERSONAGGI E DIALOGHI

con Elena Varvello

Ci sono posti da cui tentiamo di tenerci alla larga, mentre muoviamo i primi passi nel mondo delle storie. Ci spaventano un po’, ci lasciano confusi. Oppure, al contrario, fingiamo che sia già tutto chiaro, che non rimanga niente da scoprire. Uno di questi posti è il dialogo, il punto in cui la parola passa ai personaggi. Un altro posto è fatto proprio da loro: i personaggi. Personaggi e dialoghi, legati indissolubilmente, due delle fondamenta di ogni storia.

Ma cosa vuole dire dar vita a personaggi solidi, credibili? Cosa bisogna fare, e cosa invece è inutile? E che significa dar loro la parola, di modo che chi legge riesca a sentirli, innanzitutto, e poi resti davvero ad ascoltarli?

Queste due fondamenta saranno i posti da esplorare, prendendone alcuni ad esempio e guardandoci dentro. Si perlustreranno quei posti, leggendo e ragionando, per poi immaginare dei personaggi, incominciare a scrivere di loro e a metterli in dialogo. Alla fine, come per ogni viaggio, non c’è niente di meglio che partire, ma partire sul serio.

GENERI

con Lorenza Ghinelli

I limiti, nella scrittura, sono risorse. Aumentano la creatività, rendono più elastica la mente di chi crea. E così vanno intesi i generi. Hanno linguaggi specifici, tropi e situazioni ricorrenti che servono a esprimere un preciso immaginario, ma solo lo scrittore inesperto si sente costretto, al loro interno. Il bravo scrittore li interpreta come angoli solidi dove poggiare le fondamenta di originali soluzioni narrative e di storie inedite.

Ci si avventurerà alla scoperta delle regole dei generi letterari, dall’atmosfera alla caratterizzazione dei personaggi, dalla costruzione di una scena al dialogo. Gli esercizi toccheranno aspetti mirati della narrazione di genere, tutti scriveranno un racconto e si farà editing dei testi in classe, insieme.

IN CATTEDRA

DAVIDE LONGO

Ha esordito nel 2001 con Un mattino a Irgalem, con cui ha vinto il Premio Grinzane Opera Prima e il Premio Via Po. Nel 2004 è uscito Il mangiatore di pietre, Premio Città di Bergamo e Premio Viadana. È regista di documentari, autore di testi teatrali e autore radiofonico per Radio Rai. Ha scritto per diverse testate e nel 2010 è uscito L’uomo verticale, con cui ha vinto il Premio Lucca. Nel 2014 ha scritto il primo romanzo della serie che ha come protagonisti Arcadipane e Bramard: Il caso Bramard. Il secondo episodio è Le bestie giovani e il terzo Una rabbia semplice (Einaudi 2021). Del 2017 è la sceneggiatura per il film Il mangiatore di pietre, interpretato da Luigi Lo Cascio. Ha scritto anche libri per bambini, vive a Torino e quando può va nella sua casa di montagna in Valle Varaita. Da tempo insegna scrittura alla Scuola Holden. I suoi libri sono tradotti e pubblicati in molti Paesi (ma non nel Burkina Faso, o almeno non ancora). Questo è il suo sito.

ELENA VARVELLO

Nata a Torino nel 1971, ha cominciato scrivendo poesie. Ha proseguito con la narrativa: una raccolta di racconti, L’economia delle cose (Fandango 2007) candidata al Premio Strega e vincitrice, tra gli altri, del Premio Bagutta Opera prima, e il romanzo La luce perfetta del giorno (Fandango 2011). La vita felice (Einaudi 2016), è stato tradotto in UK (English PEN Award, shortlist TA First Translation Prize), USA, Spagna, Portogallo, Francia, Polonia e Grecia. Il suo ultimo romanzo si intitola Solo un ragazzo (Einaudi 2020).

LORENZA GHINELLI

Ha scritto Il divoratore (venduto in sette Paesi), La colpa (finalista al Premio Strega), Con i tuoi occhi e Sogni di sangue. Per Rizzoli ha pubblicato Almeno il cane è un tipo a posto (vincitore del Premio Minerva) e Anche gli alberi bruciano. È stata soggettista e sceneggiatrice per la televisione. Collabora da anni con la Holden come docente e tutor, e saltuariamente con la Walkabout Literary Agency come editor. Il suo romanzo Tracce dal silenzio è arrivato finalista al Premio Scerbanenco 2020. Bunny Boy è il seguito, uscito nel 2021 sempre per Marsilio.

CALENDARIO

Da segnare in agenda

Gli incontri saranno in streaming. Il giorno prima dell’inizio delle lezioni faremo sapere come collegarsi alla piattaforma.
Ci si vede dalle 19 alle 21, in questi giorni:

COME ISCRIVERSI

Quel che c’è da sapere

COSTO

1.000 | euro
anche in 4 rate

QUANTE PERSONE

20 | al massimo

SCADENZA

24 | ottobre

Basta aggiungere il corso al carrello e seguire le istruzioni. Si può pagare con carta di credito, PayPal oppure fare un bonifico.

iscrizione

GLI ALTRI PERCORSI

Costruire Storie:
sei mesi di lezioni

Screenwriting
con Federico Favot, Alessandro Carpin e Stefano Tealdi
un semestre
dal 27 ottobre 2021 al 9 marzo 2022
Screenwriting

In una sceneggiatura le parole devono diventare immagini, suoni e corpi sullo schermo. Scrivere il cinema, una serie TV o un documentario richiede una scrittura particolare, adatta a rivelare le potenzialità narrative delle storie da guardare.

Scopri
Non Fiction
con Cristiano Cavina, Mariangela Paone, Enrico Gentina e Federica Lazzarin
un semestre
dal 28 ottobre 2021 al 10 marzo 2022
Non Fiction

Per padroneggiare reportage narrativo, giornalismo letterario, memoir e non fiction, occorre conoscere i loro caratteri peculiari e saper costruire una storia (vera) come fosse una drammaturgia.

Scopri

Per ogni dubbio

rispondiamo qui