CLASSI-FY

Facciamo poesia
Il codice, gli strumenti, i linguaggi

con Gilda Policastro

DAL 26 APRILE AL 19 LUGLIO 2024

12 SETTIMANE

ONLINE

SCRITTURA

550 EURO

«Cosa sono queste righe che si interrompono e lasciano uno strano spazio bianco sulla pagina […]» (Milo De Angelis)

Poesia viene dal verbo greco che significa fare. Contrariamente all’idea corrente che la considera espressione di un mondo impalpabile e rarefatto, intimo e inaccessibile, lontano dalla vita comune e ordinaria, la poesia è parola in perenne tensione e costruzione di pensiero a partire da linguaggi diversi e da una ininterrotta mescolanza di tradizione e innovazione.

In classe, cercheremo di riportare questa idea concreta e pratica della poesia alle sue varie forme, dalla lirica più convenzionale alla sperimentazione più aggiornata. Passeremo per le ibridazioni e contaminazioni con l’oralità, la performance, l’installazione, la prosa e i dispositivi informatici, ma anche dagli algoritmi alle reti neurali, ovvero dal googlism a ChatGPT. Intanto, analizzeremo insieme le opere di alcuni tra i più importanti poeti e critici di poesia del panorama contemporaneo.

Le lezioni prevedono una parte teorica di letture, commento ai testi e approfondimento dei temi legati alla poesia, sia sul piano formale che di contenuto, e una parte pratica di cimento in cui ci eserciteremo con le diverse forme di scrittura via via presentate nelle lezioni.   



IN CATTEDRA

GILDA POLICASTRO

È docente di Letteratura italiana e cura corsi di Scrittura creativa dal 2016. Ha tenuto la rubrica “La bottega della poesia” per il quotidiano La Repubblica, è attualmente redattrice del sito Le parole e le cose. Letteratura e realtà e collabora con la rivista culturale digitale Snaporaz. Ha pubblicato diversi saggi dedicati ad autori contemporanei tra i quali L’ultima poesia: scritture anomale e mutazioni di genere dal secondo Novecento a oggi (Mimesis, 2021), romanzi tra cui Il farmaco (Fandango, 2010), Cella (Marsilio, 2015), La parte di Malvasia (La Nave di Teseo, 2021) e libri di poesia tra cui Non come vita (Aragno, 2013), Inattuali (Transeuropa, 2016) e La distinzione (Giulio Perrone, 2023).

La foto è di Dino Ignani.

Come funziona Classi-fy?2021-01-14T14:12:28+01:00

C’è un calendario settimanale di appuntamenti da seguire, collegandosi alla piattaforma Classi-fy: possono essere video lezioni del docente, dispense da leggere e scaricare, e bisogna rispettare le scadenze per scrivere e condividere i compiti. Su classi-fy.it si possono leggere i testi dei compagni e commentarli o ricevere opinioni sul proprio lavoro. C’è un forum dove si può parlare delle lezioni (ok, sappiamo già si parla anche di tutt’altro: ma fa parte del divertimento). A volte il docente posterà un video in cui analizza pubblicamente i lavori di tutta la classe, ma si ricevono anche commenti dai compagni in chat.

C’è un calendario? A che ora saranno le lezioni?2021-01-14T14:13:09+01:00

I video registrati delle lezioni verranno caricati sempre lo stesso giorno della settimana, sul sito classi-fy. Si possono guardare quando si vuole, non sono appuntamenti in diretta. Però occhio alle scadenze degli esercizi: i compiti vanno consegnati entro una certa data, così che l’insegnante possa correggere tutti i lavori e dare un feedback alla classe.

Quali sono i requisiti tecnici per partecipare? Bisogna installare qualche programma speciale sul computer?2021-01-14T14:13:05+01:00

In linea di massima, si lavora online: quindi basta avere una connessione internet. Sul sito classify.it vengono caricati man mano i video delle lezioni, si condividono i documenti con il resto della classe, ci sono le dispense da scaricare e si può chattare con i compagni e il docente.

E alla fine del corso cosa succede?2021-07-05T12:54:17+02:00

Tutta la classe viene alla Holden, a Torino, per la lezione conclusiva. Finalmente ci si incontra dal vivo e, se tutto va bene, si va a bere una birretta in Borgo Dora per festeggiare.

COME ISCRIVERSI

COSTO

550 | euro

QUANTE PERSONE

23 | al massimo

Basta aggiungere il corso al carrello e seguire le istruzioni. Si può pagare con carta di credito, PayPal, Satispay, Klarna (in tre rate), oppure fare un bonifico.

Per ogni dubbio

2024-04-10T17:42:30+02:00
Go to Top