iscriviti

Food & Wine Experience Design

in collaborazione con

OTTOBRE 2019 – GIUGNO 2020   A TORINO FOOD WRITING

Format TV, programmi radiofonici, saloni del gusto e chef stellati: negli ultimi anni non si fa che parlare di cibo e l’interesse del pubblico non cala. Ma il discorso è molto più profondo di ciò che appare in TV e che interessa lo show business: richiede competenze di alto livello e bisogna essere preparati ad affrontare aspetti economici, etici, ambientali, sociali e culturali.

Questo percorso didattico si concentra sul design e la narrazione dell’esperienza gastronomica basandosi su cinque pilastri:

  • storytelling
  • training sensoriale
  • visite sul campo
  • progettazione
  • incubatore e acceleratore d’impresa

L’obiettivo è, insieme ai Maestri della Holden e del Gambero Rosso, imparare a raccontare l’universo del Gusto attraverso ogni canale: blog e social network, documentari, format seriali per la TV e il web, magazine online e di carta stampata. In classe si studieranno i codici e gli strumenti della narrazione, ma si faranno anche moltissime esperienze pratiche per sviluppare le proprie capacità sensoriali.

Oltre alla cucina italiana, ci saranno approfondimenti sulle culture enogastronomiche più importanti del mondo, sulla viticoltura italiana e internazionale, sull’economia: non solo per imparare come raccontare il cibo, ma anche per dare i riferimenti giusti a chi vuole ideare e avviare progetti imprenditoriali.

Il percorso sarà questo: otto weekend, due escursioni didattiche e una settimana finale intensiva in cui si alterneranno lezioni in aula e laboratori con degustazioni comparate di vino, olio, caffè, distillati, formaggi e salumi, pane, pizza, prodotti da forno, birra, gelato, dolci e i principali piatti della cucina regionale italiana; ci saranno anche esperienze pratiche in cui avremo accesso esclusivo a cucine, botteghe e laboratori per osservare da vicino chef, pasticceri, viticoltori e artigiani.

Durante l’anno ognuno sarà chiamato a sviluppare un proprio progetto imprenditoriale o di comunicazione, pensato per l’ambito turistico o enogastronomico e rivolto a un pubblico ben preciso: viaggiatori, lettori, spettatori o semplici consumatori. A fine percorso i progetti verranno presentati a un pubblico di aziende, editori e potenziali finanziatori, durante un evento organizzato alla Holden.

INGREDIENTI DEL CORSO

Ovvero, cosa si studia in classe

  • Storytelling – Raccontare il Gusto attraverso i sensi
  • Scrivere – Laboratorio
  • Format per l’enogastronomia: la pubblicità
  • Format per l’enogastronomia: i social
  • Format per l’enogastronomia: l’immagine
  • Design della mente
  • Project Management e strumenti per l’impresa
  • Marketing strategico
  • Marketing, advertising & social media management
  • Event design & management
  • Storia della gastronomia
  • Marketing e comunicazione territoriale
  • Management della ristorazione e impresa agroalimentare
  • Olio, formaggi e salumi
  • Carne e pesce
  • Verdura, frutta e uova
  • Distillati
  • Pasta, riso e cereali
  • Pane, pizza e lievitati
  • Dolci
  • Birra
  • Vino: geografia storia e degustazione
  • Progetto di tesi (con tutoraggio individuale)

TRAINER

Alessandro Avataneo

È scrittore, autore, produttore e regista cinematografico e teatrale. Ha lavorato in più di 30 paesi tra Europa, Stati Uniti e Giappone realizzando film, documentari, musical, format televisivi, videoclip, installazioni artistiche e di realtà virtuale. È stato consulente dei governi italiano e olandese su progetti rivolti alla tutela del patrimonio materiale e immateriale.

Nerina Di Nunzio

È esperta di marketing e comunicazione, nonché specialista di alta qualificazione all’Università degli Studi “Roma Tre” nel Corso di scienze e culture enogastronomiche del Dipartimento di Scienze. Tiene il corso di Food and Beverage Industry in lingua inglese presso la Facoltà di Economia dell’Università di Studi Internazionali di Roma. È inoltre food designer, speaker e istruttore di protocolli Mindfulness. Nel 2012 ha fondato l’agenzia di comunicazione Food Confidential, che è anche casa editrice.

Rosalba Graglia

È una giornalista specializzata in viaggi ed enogastronomia. Collabora con Gambero Rosso, per il quale si occupa anche delle guide food del Piemonte, e Gambero web. Scrive per Bell’Europa, Bell’Italia, In Viaggio e Barolo&Co e per il quotidiano La Stampa e il magazine Torinosette. Ha vinto diversi premi giornalistici ed è appena stata insignita della Medaglia d’oro del Ministero Francese per il Turismo.

Andrea Jublin

È diplomato alla scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova e ha frequentato il corso di sceneggiatura della Rai. Ha vinto diversi premi nazionali e internazionali e ricevuto una nomination agli Oscar per il migliore cortometraggio con Il Supplente e il suo lungometraggio Banana è stato candidato ai David di Donatello. Insegna narrazione cinematografica alla Scuola Holden.

Roberta Milano

È docente, esperta di comunicazione e consulente per l’innovazione e le strategie di marketing digitale applicate al turismo. È stata Direttore marketing e comunicazione digitale di ENIT e, insieme al Laboratorio per il Turismo Digitale del MiBACT, ha redatto il Piano strategico per la digitalizzazione del turismo italiano. Ha sviluppato strategie digitali turistiche per alcune regioni italiane ed è direttore scientifico del Food & Wine Tourism Forum e dei Travel Marketing Days.

Luisa Piazza

È esperta di marketing e comunicazione. Ha lavorato per alcune grandi aziende private e per enti quali Città di Torino e VisitPiemonte. Ha inoltre curato la comunicazione per Compagnia di San Paolo, Istituto Affari Internazionali e Articolo10 Onlus. Insegna marketing territoriale e comunicazione presso l’Università di Nizza. È inoltre relatrice e docente presso l’Università di Torino e l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

Silvia Schiavo

È scrittrice e insegnante. Aiuta le persone a raccontare la propria storia, insegnando come creare discorsi e presentazioni coinvolgenti, soprattutto in azienda (dove queste cose si chiamano public speaking e speechwriting). Ha scritto storie per ragazzi pubblicate da Rizzoli e Feltrinelli, ma preferisce curare i libri degli altri come editor.

Emiliano Poddi

È laureato in Lettere, gioca a basket e scrive. Ha collaborato con diverse compagnie teatrali come autore ed è stato autore radiofonico e regista per Radio2 e Radio Svizzera Italiana. Nel 2011 ha collaborato con l’ex arbitro internazionale Roberto Rosetti alla stesura della sua autobiografia Nessuno parla dell’arbitro, edito da add editore. Nel 2016 ha pubblicato Le vittorie imperfette con Feltrinelli.

Giuseppe Mazza

È scrittore ed esperto di comunicazione. Ha scritto per Cuore, Comix e Smemoranda. Ha lavorato per Saatchi & Saatchi, cominciando come copywriter fino a diventare direttore creativo. Le sue campagne di comunicazione hanno vinto molti premi nazionali e internazionali. Nel 2008 ha fondato Tita, l’agenzia pubblicitaria che tuttora dirige. Collabora con il Venerdì di Repubblica e Doppiozero.

CALENDARIO

Segnalo in agenda

80 ore di lezione saranno a cura della Scuola Holden, le restanti 80 ore saranno insieme ai docenti del Gambero Rosso.

Nel weekend si fa lezione venerdì dalle 14 alle 18, sabato dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 18, domenica dalle 9.30 alle 13.30. Il venerdì e sabato pomeriggio staremo alla Holden, mentre sabato mattina e domenica mattina la classe andrà nelle varie sedi didattiche del Gambero Rosso.

Le due escursioni didattiche saranno nelle Langhe e in Val D’Aosta.

Nella settimana finale le lezioni saranno da lunedì a sabato, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.00; sabato 20 giugno ci sarà l’evento di presentazione dei progetti.

COME ISCRIVERSI

Tutto quello che devi fare

COSTO

7.000 | euro

QUANTE PERSONE

16 | al massimo

SCADENZA

Ultimi posti disponibili!

Clicca su “Iscriviti” e compila la scheda anagrafica: c’è ancora qualche posto disponibile!
Manda anche via mail a trainingcamp@scuolaholden.it il tuo CV e l’abstract del progetto su cui lavorerai (può essere un progetto di impresa o di comunicazione). Non deve essere un progetto già completo e perfetto, ovviamente: ci penseremo durante il corso a mettere a posto le cose! Oppure, in alternativa, puoi mandare una lettera di motivazione. Ah, e niente poemi epici: in entrambi i casi, i testi non devono superare le 2.000 battute. Poi ti contatteremo per farti sapere se sei stato selezionato/a e come completare l’iscrizione.

iscriviti

Non avrai mica dei dubbi?

contattaci