Gettoni

Il nome è un omaggio alla mitica collana editoriale pensata da Calvino e Vittorini. Si tratta di progetti speciali, limitati nel tempo, che corrono paralleli al percorso del College e alla consueta vita di classe.

A volte si lavora con un committente esterno, che chiede di poter collaborare con gli studenti della Holden per ideare qualcosa di nuovo. In altri casi, è la Scuola stessa che propone e organizza attività dedicate a pochi allievi selezionati.

I Gettoni si vincono, non sono ad accesso libero. Di tanto in tanto parte una generale chiamata alle armi a cui tutti possono partecipare. Chi la vince, entra nel gruppo.

Ci sono due tipi di Gettone:

  • il Gettone Scuola, che vale sia per Original che per Academy.
    Alcuni esempi: partecipare a un workshop di traduzione letteraria, a uno studio di etnografia digitale, a un seminario con un Premio Nobel; avere l’opportunità di intervistare un reporter di fama internazionale o l’ideatore di una serie TV.
  • il Gettone Lavoro, che vale solo per gli studenti di Original.
    Potrebbe capitare di girare uno spot, gestire i social di un festival, partecipare alla creazione di un progetto con una casa di produzione o un editore, immaginare un nuovo format radiofonico.

Partecipare ai Gettoni permette di fare esperienze diverse o di sperimentare come si lavora davvero con un cliente (“questa non è un’esercitazione!”). Potrebbe darsi che qualcuno si innamori di un mestiere inaspettato o di trovare contatti utili per il futuro.

Negli ultimi anni abbiamo collaborato con Rai Cinema, Giorgio Armani, IKEA, TIM, Prada, Radio Deejay, Altromercato, History Channel, Salone del Libro, giusto per fare qualche nome.

Per gli studenti di Original, poi, il confronto con il mondo del lavoro culmina durante Opening Doors: i giorni di pitch in cui i diplomati presentano a un panel di professionisti i loro progetti migliori.

Non solo: Talent Hub si occupa di creare i giusti collegamenti tra gli studenti della Holden e le aziende in cerca di collaboratori.

Per ogni dubbio

rispondiamo qui