Descrizione

Over 30 2022
Secondo anno

con Cristiano Cavina e Filippo Losito

DAL 9 APRILE AL 18 DICEMBRE 2022 A TORINO  SCRITTURA & STORYTELLING

Finito Over 30, a molte persone prende la nostalgia tipica della fine di un viaggio: si ripensa ai paesaggi e alle persone incontrate, ci si guarda intorno spaesati. In poche parole, si ha già voglia di ripartire.

È a questo che serve il secondo anno: per seguire un percorso di studi più mirato, lavorando a nuovi progetti, senza mollare i sogni e le aspirazioni che si avevano all’inizio. Il mondo della narrazione deve diventare un posto in cui sentirsi a proprio agio e in cui avventurarsi senza paura, con la certezza di scoprire sempre qualcosa di nuovo.

Il secondo anno di Over30 dura otto weekend, uno al mese, da aprile a dicembre 2022. Si seguono due percorsi, Scrittura con Cristiano Cavina e Storytelling con Filippo Losito. Le lezioni si faranno a Torino, sabato (tutto il giorno) e domenica (solo la mattina).

CALENDARIO

Da segnare in agenda

Le lezioni saranno alla Holden, sabato dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 18, domenica dalle 9.30 alle 13.30.

IN CATTEDRA

CRISTIANO CAVINA

È nato e cresciuto a Casola Valsenio, nelle case popolari, con le cantine piene di uccelli da richiamo e un albero magnifico che fa ombra in cortile. Le sue passioni sono evidenti fin da piccolo: legge tantissimo e di tutto, e gioca a calcio. Allergico agli studi, si mantiene con qualsiasi lavoro gli capiti: muratore, portalettere, pizzaiolo. Scopre la magia della narrazione al bar, ascoltando i racconti dei vecchi. Scrive di cose che conosce bene: la sua infanzia in Alla grande (Premio Tondelli) e Un’ultima stagione da esordienti; l’epopea di sua nonna nel romanzo Nel paese di Tolintesàc; la sua storia di figlio senza padre e di padre fuori dagli schemi in I frutti dimenticati (Premio Castiglioncello, Premio Vigevano, Premio Serantini, Selezione Premio Strega); il lavoro nell’immensa cava di gesso alle porte di Casola in Scavare una buca; i suoi anni di scuola superiore in Inutile Tentare Imprigionare Sogni. In La pizza per autodidatti racconta la sua esperienza di “pizzaiolo quando c’è” nel locale in cui lavora. Pinna Morsicata (Premio Laura Orvieto 6-11 anni) è il suo primo romanzo per piccoli, nel 2018 si aggiunge Pepi Mirino e l’invasione dei P.N.G. ostili. Ottanta rose mezz’ora (2019) e Fame chimica (2020) sono i suoi ultimi libri.

FILIPPO LOSITO

È laureato in Filosofia, in Filologia Moderna e al DAMS. Si è diplomato alla Holden, dove insegna e ha coordinato il College Serialità (2013-2021). Ha pubblicato racconti su antologie e riviste. Ha scritto il romanzo Daddy Cool (Compagine 2014). Ha tradotto e curato l’edizione italiana di Stand-up comedy, il nuovo genere letterario americano (Sagoma 2016). Per la sceneggiatura di Abbiamo tutta la notte ha vinto il “48 ore Rai Awards”. È coautore di 6Bianca, fiction teatrale in sei puntate prodotta dal Teatro Stabile di Torino nel 2015. Ha scritto testi e interpretato per il live e la televisione (Zelig Lab, Copernico, Comedy Central) ed è tra i fondatori di Comedy Studio, prima scuola di stand-up comedy in Italia. Ha curato la regia del format Cambio pelle ma non te (Real Time 2018). Ha sviluppato progetti anche per Sky, Fox, Feltrinelli, Save The Children, Telecom, Juventus e Generali. È intervenuto come lecturer al Wired Next Fest, al Salone del Libro, al Festival della Mente e al Festival della Scienza. Tra le sue ultime pubblicazioni: Stand-up Comedy (Dino Audino), Fata e Strega, scritto con Carlo Freccero (finalista premio Estense, Ed. Gruppo Abele), Humor e pensiero laterale (Egea Bocconi).

Per ogni dubbio

rispondiamo qui