Il punto di partenza è un gesto che gli umani compiono da millenni: scrivere. Attraverso la pratica della scrittura intendiamo allenare, qui, tutte le capacità necessarie per abitare il presente.

Andare a bottega da un maestro, un tempo, significava questo: apprendere una tecnica specifica, un mestiere e insieme una postura, un certo modo di stare al mondo. Occorrevano studio ed esercizi ripetuti, prove via via più difficili prima di arrivare alla creazione di un’opera nuova e originale.

Il cuore di questo Writing Program è dunque il fare: la scrittura nella sua dimensione più concreta, artigianale, corporea, materica. Bisogna stare seduti e scrivere, osservare e scrivere, leggere a voce alta e scrivere con il corpo. Cancellare, riscrivere, ricominciare da capo. Si parte allenando la mano, con esercizi mirati a sperimentare tutte le forme che può assumere un testo scritto. In un secondo tempo si affronta la narrativa, partendo dal racconto per approdare al romanzo.

Da questo fare emergono naturalmente molte domande. Come si rende un testo più armonico? Come aumentare l’intensità? Cosa c’entrano, esattamente, il cinema o l’arte contemporanea con la scrittura? Le risposte si trovano nelle sette Discipline, che abbiamo studiato apposta per esercitare lo sguardo e dare un nome alle cose.