Come funziona Holden Over 30

fondamenta come funziona
Share:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Al momento dell’iscrizione, puoi scegliere in quale dei due College farai il tuo viaggio.
Alcune lezioni saranno specifiche del tuo College, mentre in altri momenti farete lezione tutti insieme.

 

Ci sono 15 ore di lezione per 8 fine settimana:
– venerdì, dalle 14 alle 18;
– sabato, dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 18;
– domenica, dalle 9.30 alle 13.30.

 

 

I COLLEGE

 

STORYTELLING
Imparare a raccontare se stessi, il proprio lavoro, il mondo
Inizia tutto da qui: raccontare storie è un gesto antichissimo, umano, essenziale. In questo College non si sta attorno a un fuoco, come facevano i nostri antenati, ma si impara come funzionano oggi le storie sul web, al cinema o sui social network, oltre che nei libri, ovviamente: non pensare che in questo College non si scriva. Proprio per questo, Storytelling ha due Maestri: uno che si occupa del percorso di scrittura, e l’altro per andare alla scoperta di altre tecniche di narrazione. L’obiettivo è diventare narratori del nostro tempo: perché le storie sono fatte di parole, ma non solo. E se quelle che hai dentro pulsano così forte che un foglio di carta o un file sul pc non riescono a contenerle, questo è il percorso giusto per te.

 

MAESTRI

Silvia Schiavo (Vicenza, 1980) si è diplomata alla Scuola Holden, dove tutt’ora insegna. Lavora come formatrice e docente anche da moltissime altre parti. Ha scritto il romanzo Cessetto (Rizzoli, 2008), ha curato il volume allegato al documentario Conversazioni sulle vie dei tarocchi (Feltrinelli, 2007) ed è tra gli autori di 100 storie per quando è troppo tardi (Feltrinelli, 2012). Dice del suo lavoro: “Aiuto le persone a raccontare la loro storia. Lo faccio con formazioni individuali e di gruppo alla Scuola Holden, in aziende e biblioteche. Il mio lavoro mi piace tantissimo. Sono interessata a restare in contatto con persone che si occupano di questi temi e a conoscerne di nuove.”

 

Il percorso di scrittura sarà condotto da Giuseppe Culicchia, autore del mitico romanzo Tutti giù per terra, che racconta le vicende di Walter nella Torino di fine anni ’80 e da cui Davide Ferrario ha tratto un film interpretato da Valerio Mastandrea. Tra gli altri suoi lavori: Il paese delle meraviglie (Garzanti, 2004); Torino è casa mia (Laterza, 2005); Brucia la città (Mondadori, 2009); Mi sono perso in un luogo comune (Einaudi, 2016). Ha tradotto per Einaudi American Psycho e Lunar Park di Bret Easton Ellis; per Garzanti Lo sfidante di F.X. Toole e per Feltrinelli Le avventure di Huckleberry Finn di Mark Twain. Molti dei suoi libri sono stati tradotti in Francia, Germania, Olanda, Grecia, Spagna e Russia.

 

SCRIVERE
Racconto, Romanzo & Tutto il resto
Scrivere, ossia prendersi cura delle parole. Durante questo percorso si impara a padroneggiare la scrittura non soltanto per scrivere racconti e romanzi, ma allenandosi ad applicarla in qualunque ambito professionale: dai bugiardini dei medicinali alle poesie.

Ci saranno anche incursioni nel cinema e nel teatro, perché le regole che funzionano sullo schermo sono molto simili a quelle nascoste tra le pagine, e perché ogni tanto le parole si stufano, a rimanere intrappolate sulla carta. Ci sono molti modi per farle viaggiarle lontano, e qui li sperimenterai tutti.

 

MAESTRI

Ci saranno due classi, ognuna seguita da un Maestro.

 

Marco Missiroli (Rimini, 1981) è uno scrittore. Il suo romanzo d’esordio è Senza coda (Fanucci, 2005), con cui ha vinto il Premio Campiello Opera prima. Gli altri suoi libri sono Il buio addosso (Guanda, 2007), Bianco (Guanda, 2009), Il senso dell’elefante (Guanda, 2012) e  Atti osceni in luogo privato (Feltrinelli 2015, bestseller vincitore del Premio SuperMondello). Scrive anche per le pagine culturali del Corriere della Sera.

 

Antonella Lattanzi è nata a Bari nel 1979 e vive a Roma. Ha pubblicato i romanzi Devozione (Einaudi Stile Libero, 2010) e Prima che tu mi tradisca (Einaudi Stile Libero, 2013). Collabora con diverse testate nazionali, ha pubblicato racconti su «Granta» e «Nuovi Argomenti». Come sceneggiatrice ha lavorato a due film attualmente in fase di produzione. Come autrice TV ha lavorato all’edizione 2015 di Le invasioni barbariche.

 

 

FUORIPISTA

Un viaggio senza imprevisti o deviazioni inaspettate non è un viaggio. Ogni tanto, quindi, ci saranno dei piccoli deragliamenti rispetto al percorso segnato dal College: è un’opportunità in più, per allenarsi ad allargare lo sguardo. Potrai affacciarti su panorami imprevisti dello storytelling: e se scoprirai un paesaggio che ti piace, sicuramente prima o poi tornerai ad approfondire l’argomento.

 

 

E per chi ha già seguito un anno di Holden Over 30?
Niente panico, il viaggio non finisce: ci si può iscrivere al secondo anno, e seguire un percorso di studi più mirato.
Piano piano avrai mappe sempre più dettagliate, farai esperienza, porterai a termine nuovi progetti, tenendo saldamente per la coda i sogni e le aspirazioni che ti hanno guidato fin qui. Finché il mondo della narrazione sarà un posto familiare, in cui ti saprai muovere anche da solo.

Holden\
Scouting 2016 – I personaggi: College Brand New
02-09-2016

scouting-college

 

Quando Andrea Bozzo ci ha mostrato l’illustrazione dello Scouting 2016, la prima cosa che abbiamo detto è stata “wow!”; poi ci siamo fatti una domanda: chi sono questi personaggi? Perciò ci siamo messi a indagare insieme a un gruppo di nostri allievi.
Ecco Linda del College Brand New!

 

Continua a leggere

Scouting 2016 – I personaggi: College Serialità
02-08-2016

scouting-college

 

Quando Andrea Bozzo ci ha mostrato l’illustrazione dello Scouting 2016, la prima cosa che abbiamo detto è stata “wow!”; poi ci siamo fatti una domanda: chi sono questi personaggi? Perciò ci siamo messi a indagare insieme a un gruppo di nostri allievi.
Ecco Sebastiano del College Serialità!

 

Continua a leggere

Scouting 2016 – I personaggi: College Reporting
20-06-2016

scouting-college

 

Quando Andrea Bozzo ci ha mostrato l’illustrazione dello Scouting 2016, la prima cosa che abbiamo detto è stata “wow!”; poi ci siamo fatti una domanda: chi sono questi personaggi? Perciò ci siamo messi a indagare insieme a un gruppo di nostri allievi.
Ecco Paolo del College Reporting!

 

Continua a leggere