Accidenti! Non è più possibile iscriversi a questo corso. Ok, sangue freddo, c’è una buona notizia. Ne abbiamo tantissimi altri che iniziano, uno dietro l’altro. Dai un’occhiata qui. Magari, nel frattempo, trovi qualcosa che ti piace di più. Se invece vuoi rimanere aggiornato su tutte le cose nuove che facciamo a Scuola, ecco il modo più veloce: iscriviti a Glass, la nostra newsletter.

Allenarsi all’instabilità
Come diventare antifragili

con Mauro Berruto e Francesco Nappi

DALL’11 GIUGNO AL 23 LUGLIO 2020 IN STREAMING  CORPORATE STORYTELLING

Ora che abbiamo trovato le risposte, sono cambiate le domande.

ALBERT EINSTEIN

Esiste un modo per cambiare direzione senza perdere mai la rotta? La precarietà del mondo che abitiamo in questi tempi può causare un certo disorientamento. Ci sono poche sicurezze, molti trabocchetti e una miriade di possibilità in ogni campo, dallo studio al lavoro e nella la vita di tutti i giorni. Bisogna allora rimboccarsi le maniche e imparare ad allenare – come se fosse una disciplina olimpica – la nostra instabilità.

In questa “Terra di Mezzo” sconosciuta, la resilienza cede il passo a ciò che il filosofo, saggista ed economista Nassim Nicholas Taleb ha definito “antifragilità”. È l’attitudine al cambiamento, la capacità non solo di abbracciarlo ma di cercarlo in continuazione, come una dimensione auspicabile e necessaria.

Che si tratti di conquistare una medaglia olimpica, di realizzare un’opera d’arte o di raggiungere un obiettivo di budget, quello che ci viene richiesto è di metterci alla prova per ottenere il miglior risultato possibile.

Molto sarà da inventare strada facendo, e bisognerà smettere di immaginare il proprio percorso come una linea retta. Ci sarà da trovare una dimensione, più che una direzione, in cui poter mettere a sistema tutte le nostre competenze e farle funzionare in modo nuovo, inedito, personale, unico, per sviluppare una professionalità allargata, duttile e multiforme. È questa la caratteristica dominante di quegli umani capaci di essere in vantaggio in condizioni sfavorevoli: è come avere un kit di sopravvivenza sempre pronto all’uso per conoscere e abitare al meglio il mondo che ci aspetta.

In un mare così agitato, a volte sarà meglio usare una tavola da surf per muoversi velocemente, anziché le bombole d’ossigeno per andare in profondità. Ma quel che è sicuro è che ci sarà da divertirsi.

Il percorso di Mauro Berruto e Francesco Nappi è un insegnamento orizzontale per una platea trasversale: da chi si occupa di comunicazione e marketing ai responsabili delle risorse umane e della formazione, o a chiunque si occupi di gestire team di lavoro. L’obiettivo è mescolare, in una stessa classe, più professionalità e competenze, perché l’incontro e lo scambio di esperienze – non solo con i docenti, ma anche con i propri compagni – è sempre una ricchezza.

PROGRAMMA

Speech + Q&A con Mauro Berruto

ore 19.00

Con Francesco Nappi

ore 19.00 – 21.00

Consapevolezza: Quando un uomo con la pistola incontra un uomo con il computer

  • Le nuove tecnologie hanno aperto le porte di altri mondi e le praterie da esplorare sono infinite. Per cavarsela serve avere un buon cavallo, una mappa precisa e munizioni a sufficienza. È la trama di Westworld? No, è il mondo in cui la rivoluzione digitale ci ha catapultati. Prima regola: la cosa peggiore che puoi fare se ti trovi nel Far West è non sapere di essere nel Far West.
Con Francesco Nappi

ore 19.00 – 21.00

Duttilità: Da grandi trasformazioni derivano grandi possibilità

  • Stai navigando tranquillo sul tuo bel vascello quando all’improvviso arriva un uragano dalla furia inaudita. Cosa fai? a) Getti l’ancora, b) Provi a mantenere la rotta, o c) Ti trasformi in un pesce? Il mondo del lavoro è come un mare in tempesta. Seconda regola: sciare è bello, ma forse è il momento di imparare anche a nuotare.
Con Francesco Nappi

ore 19.00 – 21.00

Trasversalità: La vita è come una scatola di cioccolatini

  • Nel Cinquecento un maestro d’armi giapponese decise di dedicare tutta la sua vita a raccogliere, sintetizzare e sublimare in 60 regole tutti i segreti dell’antica disciplina del tiro con l’arco. Non appena completò la sua ricerca, in Giappone vennero introdotte le armi da fuoco. Terza regola: a volte è meglio saperla larga, invece che saperla lunga.
Con Francesco Nappi

ore 19.00 – 21.00

Multitasking: Cosa hai fatto in tutti questi anni? Sono andato a letto presto

  • Il morso di un leone può imprimere una forza di 600 kg, ma se metti un leone in mezzo a un branco di antilopi in fuga resterà a digiuno, perché non sa scegliere quale attaccare. Adesso prendiamoci un minuto per pensare a quante cose potremmo fare col nostro smartphone in un minuto. Benvenuti nel mondo delle possibilità. Quarta regola: bisogna imparare a scegliere, e tocca farlo in fretta.
Con Francesco Nappi

ore 19.00 – 21.00

Versatilità: Prova a prendermi

  • Darwin sosteneva che le specie che riescono a sopravvivere non sono le più forti, né le più intelligenti, ma quelle in grado di adattarsi al cambiamento. Se proviamo a immaginare la nostra vita, il nostro lavoro e le nostre inclinazioni come se fossero acqua, possiamo scardinare la loro rigidità e dargli la forma che vogliamo, quando vogliamo. Quinta regola: sii tante cose, fai tante cose, mettile a sistema.
Con Mauro Berruto

ore 19.00

  • Incontro finale, per tirare le somme e concludere il cammino fatto insieme.

Le lezioni si terranno online, in streaming, in modo da creare una classe virtuale (poi ti spiegheremo come collegarti alla piattaforma).

IN CATTEDRA

MAURO BERRUTO

Laureato in Filosofia, è stato per 25 anni allenatore professionista di pallavolo in Italia, Grecia e Finlandia. Nel 2010 è diventato CT della nazionale italiana maschile di volley, con cui ha vinto il bronzo ai Giochi Olimpici di Londra 2012 e altre sette medaglie in competizioni internazionali. È stato Direttore Tecnico delle squadre olimpiche maschili e femminili della Federazione Italiana Tiro con l’Arco, vincendo l’oro all’Europeo 2018 e il bronzo ai Mondiali 2019 con la squadra del Mixed Team. Ha scritto due romanzi e il saggio Capolavori (Add editore), diventato anche una lecture-show teatrale. Collaboratore e autore per Rai Sport, è stato opinionista alla Domenica Sportiva e a Dribbling su Rai2. Collabora con molte testate giornalistiche tra cui Avvenire, Il Foglio e Il Corriere della Sera. Dal 2016 al 2018 è stato AD della Scuola Holden.

FRANCESCO NAPPI

Creativo, copywriter e transcreator freelance per numerose agenzie, dopo il diploma alla Holden ha collaborato con Alessandro Baricco al progetto POP – Palladio Olimpico Project, alle Mantova Lectures e all’ideazione delle Discipline di Academy, il corso di laurea triennale della Holden, concentrandosi in particolare su Instabilità. Negli ultimi anni ha tenuto corsi di formazione su storytelling, comunicazione e corporate pitching per quadri e manager di importanti aziende, tra cui Generali/Alleanza Assicurazioni, Erg, Basf, Angelini, Amgen, Nico Design, Trentino Social Tank, TicinoWine, Quadrifor, Bolton e Var Group.

Non avrai mica dei dubbi?

contattaci