#LaScuolaSiamoNoi

Cerco parole che possano accendere in voi una scintilla di coraggio. E mi sembrano tutte abbagli. A voi non serve coraggio. Né promesse. Ma aiuto.

Marzo, isolamento in piena pandemia. La didattica a distanza ritarda. Poi parte. Non sempre, non per molti. Il programma slitta. Assembramento in rete, @nomaturita2k20. Qualcuno vive in condizioni di disagio. Qualcuno s’ammala. Qualcuno vede ammalarsi un genitore. Qualcuno, i nonni, non li vedrà mai più. Qualcuno s’ammazza.

Maggio, non c’è tempo. Il programma va finito, niente ripasso. E, ah!, scrivete un elaborato, siate pronti, la prova orale si fa, in presenza. Ma una Maturità così neppure nel 1943. Perché fu abolita. Eccovi allora al MIUR a Roma, in sicurezza, a protestare, a ribadire #LaScuolaSiamoNoi. Niente.

Ora, se brancolate nel buio, non lasciate che vi annienti gli occhi ché lì è la sede dei sogni e sono i sogni a farli brillare e quando brillano formano costellazioni e lì c’è il vostro futuro, c’è la mappa e c’è la rotta.

In attesa dell’alba, di una direttiva illuminata, fatela voi la Storia. La state già facendo. Allora via così!

Sara Bortolotti