Qui le iscrizioni sono chiuse. Ci sono tantissimi altri percorsi che iniziano, però, e si trovano in quest’altro luogo. Per rimanere al passo con tutto quel che succede a Scuola, invece, il modo più veloce è Glass, la nostra newsletter.

Storytelling per il sociale

con Natalia Pazzaglia

DAL 23 GENNAIO AL 20 FEBBRAIO 2023

5 LEZIONI

IN STREAMING E REGISTRATE

COMUNICAZIONE

240 EURO, IVA INCLUSA

Raccontare storie per creare empatia e avvicinare le persone a problemi sociali che, visti da vicino, possono diventare cause condivise. Un corso per lasciarsi ispirare da chi con le parole ha già cambiato un po’ il mondo e per imparare a costruire narrazioni che sensibilizzino alle problematiche sociali e alle loro sfide.

Una storia può farci avvicinare a un problema così tanto da farlo diventare qualcosa di nostro. Storytelling per il sociale è un corso sulle parole capaci di cambiare un’abitudine, un modo di fare, la visione di un tema. È un viaggio nelle campagne e nelle strategie di comunicazione legate al sociale e alle organizzazioni no profit.

Si partirà dalle storie personali, condividendo i temi e le ispirazioni che ci stanno a cuore. Si valuteranno progetti video, audio, narrativi, fotografici e multimediali che hanno affrontato tematiche sociali lasciando il segno. Si vedrà come si costruisce un messaggio che resti, con quali tecniche narrative, format e strumenti di narrazione.

Partendo dagli esempi di alcune ONG italiane e straniere, si studieranno le strategie di alcune organizzazioni che stanno cambiando il modo di raccontare il sociale, evidenziando come e quando la comunicazione può cambiare per raggiungere gli obiettivi strategici. Si parlerà anche di fundraising, di come costruire un piano editoriale e di quale sia il ruolo dei social su questi temi. Durante il corso si avrà la possibilità di lavorare a un progetto personale, che si presenterà alla classe nella lezione finale.

A lezione si impara:

  • a lasciarsi ispirare da contenuti che, con strumenti diversi, raccontano storie sociali e di cambiamento: video, podcast, articoli, webdoc, romanzi
  • a riconoscere la propria storia: personale, professionale o dell’organizzazione per cui si lavora
  • a conoscere alcune tecniche di storytelling da inserire nella nostra cassetta degli attrezzi
  • a riflettere su come raccontare al meglio la nostra storia, a seconda del pubblico di riferimento e dell’obiettivo della comunicazione
  • a iniziare a lavorare su un progetto di storytelling per il sociale

Le lezioni si terranno in streaming, in modo da creare una classe virtuale (poi spiegheremo come collegarsi alla piattaforma). Gli incontri saranno anche registrati, nel caso in cui qualcuno voglia poi rivedere la lezione perché era assente o con la testa tra le nuvole: capita. La registrazione resterà a disposizione per 4 mesi dalla fine del corso.

PROGRAMMA

IN CATTEDRA

Natalia Pazzaglia

È un’appassionata di storytelling per il cambiamento e di innovazione sociale. Dopo aver svolto esperienze di volontariato in India, Medio Oriente e America Latina, dal 2012 ha lavorato con Ong e organizzazioni internazionali come Inter-American Development Bank, Ashoka, Impact Hub, International Organization for Migration, Fondazione Compagnia di San Paolo, occupandosi di storytelling e di imprenditoria sociale. Tra i temi che più la appassionano ci sono il racconto della vulnerabilità, delle perdite e la medicina narrativa. Il suo ultimo progetto è Lasae, che parla di perdite e vulnerabilità.

CALENDARIO

Le lezioni saranno in streaming, dalle 18.30 alle 20.30, in questi giorni:

COME ISCRIVERSI

COSTO

240 euro | iva inclusa

QUANTE PERSONE

15 | al massimo

Basta aggiungere il corso al carrello e seguire le istruzioni. Si può pagare con carta di credito, PayPal, Satispay, oppure fare un bonifico.

Per ogni dubbio