CLASSI-FY

Palestra di stile e scrittura
Non so come dirlo

con Giulia Lombezzi

DA APRILE A LUGLIO 2024

11 LEZIONI ONLINE

  ULTIMO APPUNTAMENTO A TORINO

  PER ASPIRANTI SCRITTORI

STILE, VOCE, STRUTTURA

550 EURO

“Si vede che in quell’incidente ti sei rotto anche l’osso scribacchino… solo che quello non sta guarendo”: a parlare è una macchina da scrivere e si sta rivolgendo a Paul Sheldon, protagonista del romanzo Misery di Stephen King. Seduto alla scrivania, Sheldon soffre perché non si sente all’altezza, è insicuro delle sue capacità e mette in discussione la sua scrittura.

Spesso quando si scrive si ha l’impressione di essere a un passo dal Premio Strega. Poi ci si rilegge, e ci si sente un troll. Nei nostri racconti e romanzi capita di voler esprimere questioni complesse, ma ci sentiamo sempre assediati dalla banalità e ci sembra di prendere a calci la trama, di stazzonare la forma, di usare sempre le stesse dieci parole. Queste sensazioni sono comuni a chi scrive, anche tra i grandissimi: basta pensare che Paul Sheldon viene spesso considerato l’alter ego di Stephen King e quel dialogo immaginario con la macchina da scrivere rappresenta una delle paure più grandi di ogni scrittore. Non avere niente da dire, non esserne capaci o peggio, essere degli impostori.

In questo corso verranno proposti esercizi di ginnastica stilistica e strutturale per ampliare i ruscelli, le polle sorgive, i fiumi carsici che scorrono nell’anima di ogni aspirante scrittrice e scrittore e fare rotta verso uno stile onesto e una voce unica. Come suggerisce Stephen King, bisogna prendersi cura dell’osso scribacchino.

IN CATTEDRA

GIULIA LOMBEZZI

Drammaturga, scrittrice e regista teatrale, nel 2020 arriva in finale al Premio Calvino con il romanzo La sostanza instabile, poi edito da Giulio Perrone Editore. Nel 2022, con lo stesso romanzo vince il Premio Kihlgren Opera Prima. Scrive per Storytel contribuendo al podcast Mi dica tutto, e realizza testi teatrali per varie compagnie italiane e straniere, che vanno in scena da Tangeri a Teheran. Insegna drammaturgia nella Compagnia dei Giovani del Teatro Franco Parenti, insegna scrittura creativa in NABA e coordina la scuola di teatro del Teatro Spazio Tertulliano di Milano.

Come funziona Classi-fy?2021-01-14T14:12:28+01:00

C’è un calendario settimanale di appuntamenti da seguire, collegandosi alla piattaforma Classi-fy: possono essere video lezioni del docente, dispense da leggere e scaricare, e bisogna rispettare le scadenze per scrivere e condividere i compiti. Su classi-fy.it si possono leggere i testi dei compagni e commentarli o ricevere opinioni sul proprio lavoro. C’è un forum dove si può parlare delle lezioni (ok, sappiamo già si parla anche di tutt’altro: ma fa parte del divertimento). A volte il docente posterà un video in cui analizza pubblicamente i lavori di tutta la classe, ma si ricevono anche commenti dai compagni in chat.

C’è un calendario? A che ora saranno le lezioni?2021-01-14T14:13:09+01:00

I video registrati delle lezioni verranno caricati sempre lo stesso giorno della settimana, sul sito classi-fy. Si possono guardare quando si vuole, non sono appuntamenti in diretta. Però occhio alle scadenze degli esercizi: i compiti vanno consegnati entro una certa data, così che l’insegnante possa correggere tutti i lavori e dare un feedback alla classe.

Quali sono i requisiti tecnici per partecipare? Bisogna installare qualche programma speciale sul computer?2021-01-14T14:13:05+01:00

In linea di massima, si lavora online: quindi basta avere una connessione internet. Sul sito classify.it vengono caricati man mano i video delle lezioni, si condividono i documenti con il resto della classe, ci sono le dispense da scaricare e si può chattare con i compagni e il docente.

E alla fine del corso cosa succede?2021-07-05T12:54:17+02:00

Tutta la classe viene alla Holden, a Torino, per la lezione conclusiva. Finalmente ci si incontra dal vivo e, se tutto va bene, si va a bere una birretta in Borgo Dora per festeggiare.

COME ISCRIVERSI

COSTO

550 | euro

QUANTE PERSONE

23 | al massimo

Basta aggiungere il corso al carrello e seguire le istruzioni. Si può pagare con carta di credito, PayPal, Satispay, Klarna (in tre rate), oppure fare un bonifico.

Per ogni dubbio

CLASSI-FY IN PARTENZA

Per chi vuole regalare un corso ci sono le Gift Card.

Parole alle immagini: L’adattamento cinematografico
con Tiziana Masucci
12 lezioni
da giugno a ottobre 2024
Parole alle immagini: L’adattamento cinematografico

Un corso per scrivere il soggetto del suo adattamento, una scheda personaggi e la sceneggiatura della durata di 10 minuti, partendo dall’analisi di uno dei racconti proposti.

Scopri
Scrivere di sé: raccontare l’Evento
con Giulia Muscatelli
12 lezioni
da maggio a settembre
Scrivere di sé: raccontare l’Evento

Un percorso per imparare a raccontare quello specifico evento della nostra vita che ci ossessiona e ci tiene svegli la notte, partendo dalla singola vicenda che ci riguarda e arrivare ai lettori, che magari non hanno le nostre stesse esperienze ma forse provano le nostre stesse emozioni.

Scopri
Facciamo poesia: il codice, gli strumenti, i linguaggiULTIMI POSTI
con Gilda Policastro
12 settimane
dal 26 aprile al 19 luglio 2024
Facciamo poesia: il codice, gli strumenti, i linguaggi

Un laboratorio in cui riportare l'idea concreta e pratica della poesia alle sue varie forme, dalla lirica più convenzionale alla sperimentazione più aggiornata.

Scopri
L’altro necessario
con Gianluca Nativo
12 settimane
da maggio a settembre 2024
L’altro necessario

Un percorso per costruire personaggi memorabili e scrivere un racconto lungo, partendo dalla riflessione sulla natura dei nostri legami personali.

Scopri
Tu chiamale, se vuoi, emozioni
con Emiliano Amato
12 settimane
da maggio a settembre 2024
Tu chiamale, se vuoi, emozioni

Un percorso per capire come usare le emozioni per rendere le nostre storie intense, senza cadere in cliché e stereotipi.

Scopri
Liberare le emozioni attraverso la creativitàULTIMI POSTI
con Luciana Maniaci e Francesco D’Amore
12 settimane
dal 19 aprile al 19 luglio 2024
Liberare le emozioni attraverso la creatività

Questo corso combina tecniche di storytelling, esercizi teatrali, mindfulness, letture e film per creare un’esperienza immersiva centrata sull’espressione libera e totale di sé. Lo scopo è usare la scrittura in un processo di creazione e di cura in cui tutti i sensi siano aperti, anche quelli più nascosti.

Scopri
Ri-creazioneULTIMI POSTI
con Marina Gellona
7 settimane
dal 26 aprile al 14 giugno 2024
Ri-creazione

Un percorso dove sgranchirsi gambe e cervello, rimettere in circolo sentimenti e idee, e lasciare che si rinvigoriscano gli ingredienti fondamentali della creatività: la libertà espressiva e l’assenza di giudizio, per riscoprire il senso più autentico dell’inventare storie.

Scopri
Scrittura dal veroULTIMI POSTI
con Nicola Feninno
12 settimane
dal 3 maggio al 26 luglio 2024
Scrittura dal vero

Scrivere reportage narrativi significa raccontare una storia che mescoli, allo stesso tempo, realtà e finzione, unendo le tecniche del giornalismo a quelle tipiche della letteratura.

Scopri
Scrivere il futuro: Immaginare e raccontare mondi
con Alice Avallone
6 settimane
da giugno a settembre
Scrivere il futuro: Immaginare e raccontare mondi

Un viaggio nel mondo della creazione di mondi immaginati e futuristici, che verranno esplorati attraverso racconti, romanzi, videogiochi, serie tv e tanti altri oggetti narrativi.

Scopri
Una stanza tutta per séULTIMI POSTI
con Lucia Gaiotto
12 settimane
dal 26 aprile al 19 luglio 2024
Una stanza tutta per sé

Questo è uno spazio dove stare a contatto con le proprie idee, la creatività e le storie. Un momento da dedicare esclusivamente alla scrittura, perché la pagina non è mai del tutto bianca, se si guarda con attenzione.

Scopri
Raccontare con il cinema
con Sara Benedetti
12 settimane
da maggio a settembre 2024
Raccontare con il cinema

Scrivere per il cinema è come imparare una lingua diversa, in cui le parole sono secondarie. Una sceneggiatura è fatta di immagini e suoni, per cui qui si studierà guardando e ascoltando, non leggendo.

Scopri
Classi-fy: i corsi di scrittura online di Scuola Holden
I corsi online
di scrittura e sceneggiatura
Classi-fy: i corsi di scrittura online di Scuola Holden

Corsi online di scrittura e sceneggiatura da seguire ovunque, secondo un calendario settimanale di appuntamenti senza rinunciare ad altri impegni. Le classi sono ristrette e le lezioni video, le dispense e i compiti a casa si condividono online con i maestri e la classe.

Scopri
Dillo con parole sue
con Enrico Dal Buono
7 lezioni
dal 31 gennaio al 22 marzo 2024
Dillo con parole sue

Dei buoni dialoghi devono dare l’impressione di essere reali senza esserlo davvero. A lezione si troveranno le parole giuste per i personaggi cercando di ascoltare, nel silenzio, la loro voce.

Scopri
Storie di famiglia
con Matteo Trevisani
12 settimane
da maggio a ottobre 2024
Storie di famiglia

Da I Buddenbrook a Cent’anni di solitudine, in ogni saga familiare il mito si mescola con la verità e far parlare la memoria significa organizzare ricordi e immaginazione, dando a ognuno il proprio ruolo nella storia. Soprattutto se la si inventa.

Scopri
La forma di un racconto
con Elvira Seminara
12 settimane
da maggio a settembre 2024
La forma di un racconto

Per scrivere un racconto serve la cura di un artigiano e l’inventiva di un artista: bisogna costruire un intreccio e scolpire i personaggi, calibrare la tensione e impostare, al contempo, la propria voce autoriale.

Scopri
Per fare un romanzo
con Pier Franco Brandimarte
12 settimane
da giugno a ottobre 2024
Per fare un romanzo

Per fare un romanzo ci vuole attenzione, sguardo, ritmo. Ci vuole lettura, analisi, fallimento e ancora prove. Il risultato più complesso da ottenere è l’armonia dell’abilità e qui, più che la fortuna, conta l’esercizio.

Scopri
La struttura di un romanzoLONGFORM
con Alessio Cuffaro
18 settimane
da giugno a novembre 2024
La struttura di un romanzo

A partire dai due gesti fondamentali di ogni scrittore si arriverà a strutturare il proprio romanzo, ma si imparerà anche cosa deve succedere una volta scritta la parola “fine” perché la propria storia arrivi lontano.

Scopri
2024-04-17T15:03:07+02:00
Go to Top